Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

“L’elfo e il sognatore”, di Claudia Brugna

Maria Grazia Minto, “Delicato equilibrio”
Strappo da Affresco, 50×50 cm

 

L’elfo e il sognatore

di Claudia Brugna

 

Tutto cominciò quando notai
che percorrevano
insieme
la strada della loro vita
senza più tenersi per mano
ed iniziai allora a chiedermi
come potessero di nuovo
intrecciare
le loro dita…

… lei, piccolo elfo
dal pianto interrotto dentro

… lui, grande sognatore
alla ricerca di fiori perduti

… e se solo lui trovasse
un fiore adatto a lei
su cui farla posare

… e se solo lei capisse
il gusto del nettare
a lui gradito

Ma se lei tentasse un volo
più leggero
perdendo praticismo dalle
ali…

e se lui raccogliesse
quela zavorra
per comprenderla e
trasformarla…
potrebbe filare poesia da realismo,
musica da parole,
sapore da giudizio…

Ma se lui tentasse una nuova
partenza
perdendo testardaggine
dalle mani…

e se lei raccogliesse
quel fardello
per comprenderlo
e trasformando…
potrebbe filare
dolcezza da rifiuto,
miele da tabacco,
ascolto da silenzio…

E se entrambi penetrassero
a fondo
il colore dei loro occhi
e giungessero a capire
le diverse
sfumature delle rispettive
anime,
potrebbero utilizzarne
le tonalità differenti
per creare
l’armonia dell’arcobaleno…

E potrebbero ritornare
una coppia perfetta,
lei,
piccolo elfo rosa
con in mano un fiore di stelle
e lui,
sognatore infinito
adagiato
nel suo cuore…