Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

The sixth mass extinction? – First Aid

 

Where were you at the beginning of the sixth mass extinction?

-First Aid-

di Marco Bo

 

Sitting in the most rarefied corner, the one near the window
of the rescued, you look at their slow walking
waiting for their turn,
as still faded images that little by little in the dark room to the world they came to life

and you hear whispers and shouts
and lamentations
the silent ones the most agonizing

and before your meeting with the doctor
you suddenly find yourself no longer remembering what sickness, in that cold morning of a dull Autumn
brought you there waiting

by that exact moment, at the beginning of the sixth mass extinction,
in the age of the comfortable things made to be immediately forgotten,you realize the reason of being
of all those silent and compassionate waiting rooms
that you have known by the forgotten peripheries of the world

then shaking like a dog with the hair straight on its back
should that be the true and only moment of your entire life,
stronger you try to smell and listen
whispers shouts and lamentations,
the silent ones
the most agonizing

 


 

Dov’eri tu all’inizio della sesta estinzione di massa?
-Primo soccorso-

 

Seduto nell’angolo più rarefatto,
quello vicino alla finestra
di coloro che sono stati soccorsi,
guardi il camminare lento in attesa del loro turno
come immagini ancora sbiadite che poco a poco
in camera oscura al mondo nascono

e ascolti sussurri grida e lamenti,
quelli silenziosi i più strazianti

e prima del tuo incontro con il dottore,
all’improvviso ti trovi a non ricordare più
quale malessere, in quella fredda mattina di un scolorito Autunno,
ti ha portato lì ad aspettare

in quel preciso istante, all’inizio della sesta estinzione di massa,
nell’era delle cose comode fatte per essere subito dimenticate,
ti rendi conto della ragion d’essere di tutte quelle scomode silenziose e compassionevoli
sale d’attesa
che presso tutte le dimenticate periferie del mondo hai conosciuto

e allora tremante come un cane con il pelo dritto sulla schiena,
dovesse essere quello il vero ed unico momento della tua vita intera,
più forte provi ad annusare ed ascoltare
sussurri
grida
e lamenti,
quelli silenziosi
i più strazianti

 

Murales realizzato da Achilles