Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

The dog’s secrets n.1

 

The Dog’s Secrets n.1

 

di Marco Bo

 

By these peripheries of the world
you beg for instructions to your fellow men
you find little or nothing
between the thousand secrets of their fears without smell

and then lost and unanswered you expect wisdom and care from the unknown out there
and you can even make believe it does not hurt
and call it god if you do not know names

then you cruise into the silence that you despise
and pretend not to ask for words
but the pain you hide does not go far away, nor does it rest on any other man shoulder
it remains suspended on the world as a thin blade

I confident wait for you at home
pretending not to know that  with your full hands
you are the slave of time
not me smelling the dust
master man

 


 

I Segreti del Cane n. 1

 

Presso queste periferie del mondo
tu chiedi istruzioni ai tuoi simili,
trovi poco o nulla tra i mille segreti senza odore delle loro paure

e allora perso senza risposte aspetti rivoli di sapienza e cura dall’ignoto
e riesci a far credere che non faccia male
e lo chiami dio se non sai dare un nome

poi ti crogioli nel silenzio che disprezzi
e fai finta di non chiedere parole

ma il dolore che nascondi non va lontano e nemmeno poggia su altro uomo

rimane lì sospeso come una sottile lama sul mondo

io a casa fiducioso ti aspetto
facendo finta di non sapere che tu con le mani piene
sei schiavo del tempo
non io che annuso la polvere

padrone