Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

“Il mio angelo”, poesia di Marco Lanternino

Foto di Elliott Erwitt, (americano, 1928), Santa Monica, California © Elliott Erwitt / Magnum Photos

 
 

Il mio angelo

di Marco Lanternino

 
 

Com‘è possibile tutto questo…
tu ami me…
credi in quest’uomo…

Parlano le lacrime,
in quegli sguardi infiniti,
ove ci perdiamo.

Lo chiamo amore,
ogni istante passato insieme.

Il vero miracolo è averti incontrato,
due anime in pena,
con il cuore tra le lacrime.

Ti guardo…
non riesco a credere se sei vera,
stringerti tra le braccia,
baciarti,
perdermi tra i battiti del tuo cuore,
questo sei tu…
il mio angelo…
la vita.

Se il mondo si fermasse in questo istante
non avrei paura,
perché trovo sempre la tua mano tesa,
stringere la mia…
per non farmi cadere più.