Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

Il Latte dell’Abbondanza

 

Il Latte dell’Abbondanza

di Filomena Ciavarella

 

Ha una voce il respiro
della rosa
e il canto del cielo
acquieta il silenzio,
celestiale la bellezza
dei pampini
infuocati di sole
attraversa gli spazi,
le ossa.

Fra me e te
in un soffio di luce
sale l’alba,
nel blu e
scioglie il gelo
nel latte
dell’abbondanza.

La pioggia benedetta
del cielo
mi scende sul viso
come granelli di luna,
di sole, di stelle…
le mani tese
sull’orizzonte
della dimenticanza
con il giglio della luce…
per ascoltare
la bellezza,
il respiro dei tuoi occhi.

Questa purezza
regge il filo del nulla,
eterna incede
con grazia
di libellula
sui rami fioriti
del cuore.
I papaveri come gonne
sui prati
attraversano i pianeti,
i tuoi occhi, i miei occhi,
i nostri occhi.

 

Dipinto di Gustav Klimt, “Il Bacio”, 1907-08