Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

A tutta l’Africa nel Mondo

©Terzo Pianeta - Africa

 
 

A tutta l’Africa nel Mondo

di Marco Bo

 

Africa che risuoni tra le baracche del barrio
Africa nel volto di un mendicante loco solitario

Africa nei bambini ai bordi della via
Africa rispondimi ovunque tu sia

Ti ho visto in Colombia negli occhi stanchi di un pescatore,
ti ho visto su impalcature lavoravi muratore,
vendevi maracuja correndo ad una macchina
col finestrino alzato spiegavi il prezzo con la mimica.

Africa rinchiusa dietro le sbarre di una cella
guardavi nascer l’alba, sempre uguale, sempre quella,
sotto le stelle che ti avevan vista schiava,
tuo figlio sconcertato la ragione domandava,

la ragione di tanta violenza perpetrata
da uomini spinti da avidità sconfinata
su milioni di altri uomini catturati e incatenati
per lavori inumani al nuovo mondo destinati.

Pochi arrivano vivi a Salvador Bahia,
incatenati e buttati nella polvere della via.

A te figlio che la ragione domandavi,
a te questo pianto eterno della tratta degli schiavi.

Quanta Africa persa sulle vie del mondo.
Ti ho visto in Nord America nelle grandi città,
morire al gelo di un inverno senza pietà.

Ti ho visto vicino al fuoco cantare,
ti ho visto nei ghetti vivere ed odiare.

Ti canto nelle grandi distese pastore nomade
muovendo i tuoi passi in valli e terre umide

ti immagino nel Sahel sopravvivere la siccità
con un unico sogno, migrare in città

cercare fortuna nel ricco occidente
e fuggire l’ingiustizia di una dittatura opprimente.

Quanta Africa persa sulle vie del mondo,
quanta Africa sofferente al freddo dell’inverno,
a te questo canto fatto con il tuo pianto eterno

ma il tuo tempo è arrivato Africa in cammino!
Africa, porto sicuro dove il cuore va a riposare sereno

Africa, questo è l’inizio di una nuova era
a te mi inchino e chiedo perdono

Quanta Africa ho visto persa sulle vie del mondo
per vie e periferie io sono soltanto un povero pellegrino
e a te dedico questo canto umile
a te Madre Africa anima sensibile.