Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

I singoli che anticiparono l’album d’esordio di Elton John

 
 
Nel 1968 venne pubblicato il 45 giri con “It’s Me That You Need” e “Just Like Strange Rain”, brani di cui autore dei testi è Bernie Taupin, mentre a firmarne la musica è Reginald Kenneth Dwight, che alla storia passerà con lo pseudonimo di Elton John.

Si tratterebbe del pezzo più raro dell’intera sua intera discografia, se non fosse per l’extended play contenente “Angel Tree”, “Here’s to the Next Time”, “I’ve Been Loving You” e “Thank You for All of Your Loving”, che nello stesso anno venne stampato solo in Portogallo.

Il 17 gennaio del 1969, esce invece il secondo 7” dell’artista britannico, con i singoli “Lady Samantha” e “All Across the Havens”, uscita che anticiperà di sei mesi quello che sarà l’album d’esordio di Elton John, ovvero Empty Sky, distribuito solo in Inghilterra, nonostante canzoni come “Western Ford Gateway”, “Hymn 2000” e soprattutto “Skyline Pigeon”, l’LP passò quasi del tutto inosservato per esser poi rivalutato sia dalla critica, sia dal pubblico, tanto che nel 1975, rilasciato anche negli Stati Uniti raggiunse la sesta posizione nelle classifiche e conquistò il disco di platino.
 
 
 
&nbsp