Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

Tony Banks la musica e la classe

Tony-Banks-Genesis

 
 
Tony Banks è considerato fra i migliori tastieristi della storia.
Le sue dita compongono musica dai tempi della scuola, il liceo Charterhouse dove all’età di 15 anni ha conosciuto Peter Gabriel e Chris Stewart con i quali ha fondato i Garden Wall.

L’incontro è stato il primo di una serie fortunata per la musica e per Tony che in seguito conobbe anche Michael Rutherford e Anthony Phillips che facevano parte di un’altra band. Le due band si unirono. Un ex studente della Charterhouse, Jonathan King, produttore in ascesa della scena musicale inglese, li apprezzò e li contattò, facendoli esibire cambiandogli anche il nome nascevano i Genesis.

Anthony George Banks è nato 27 marzo 1950 a East Heathly, Sussex, in Inghilterra ed è ormai un affermato musicista e compositore del rock britannico il cui nome è legato all’essere appunto uno dei cofondatori dei Genesis.

 

 

La voce della morte di Tony Banks si diffonde su Facebook

 
Ma forse dovremmo dire era… un messaggio è circolato in Facebook, soprattutto in inglese e grosso modo diceva:
Verso le ore 11 del Giovedi (9 marzo 2017), il nostro caro Tony Banks è morto. Tony era nato il 27 marzo 1950 a East Hoathly. Ci mancherai, ma non ti dimenticheremo. Si prega di mostrare la vostra simpatia e condoglianze commentando questa pagina.

Naturalmente centinaia di fan immediatamente hanno iniziato a scrivere i loro messaggi dolore sulla pagina di Facebook in questione, esprimendo il loro dolore per la perdita del musicista e del suo talento a soli 66 anni era morto.
Alcuni fan, forse fiduciosi o forse più attenti, non credettero alla pubblicazione insospettiti che della storia non c’era traccia in nessuna rete televisiva britannica e.. Tony Banks sarebbe un’importante notizia su tutti i canali.

La notizia era quantomeno prematura avrebbe detto qualcuno… e Tony Banks non era entrato a far parte della lunga lista di celebrità sulle quali era stata sparsa questo tipo “voce”: le voci, si sa, vanno sempre controllate a fondo senza mai fidarsi.

 

 
Tony Banks è una persona difficile da descrivere. Polistrumentista e maestro dalla tecnica raffinata e gusto“, può restarsene tranquillamente seduto dietro ad un set senza far valere pretese da solista. Ha spesso dichiarato di sentirsi tecnicamente limitato ma il suo “suono” è parte integrante e irrinunciabile della musica dei Genesis.

Questo carattere per certi aspetti è il carattere dei Genesis. Tony ha dichiarato che un po’ tutti i componenti si vedevano più come degli autori che dei musicisti. Pensavano di proporre canzoni che altri avrebbero eseguite, ma nessuno lo fece, e quello che sembrava essere un gruppo di strumentisti dopo il disco chiamato “From Genesis To Revelation” e divenne un gruppo via via sempre più affermato.

 

 
Quando hanno chiesto a Tony Banks quale musicista gli piaceva e chi lo avesse influenzato maggiormente, il tastierista inglese ricorda che amava ascoltare Rachmaninov e Ravel, ma che comunque, quando era giovane c’erano gruppi come Beach Boys, Animals e Kinks.

Nella stessa intervista ha dichiarato:

“Con i Genesis ho voluto combinarle insieme creando qualcosa di nuovo, e mai ascoltato prima. Volevo essere un musicista rock dallo stile classico»

Antidivo per eccellenza del mondo del rock, ha rilasciato pochissime interviste e, al contrario di molte star, non ha mai fatto parlare di sé per scandali o comportamenti estrosi.