Arte, Ambiente, Cultura e Informazione

Kurt Wenner, il Maestro del 3D

©Kurt Wenner, Honda Formula 1

 

Kurt Wenner, il Maestro del 3D

Nato nel Michigan nel 1958 e cresciuto a Santa Barbara in California, Kurt Wennerè considerato l’inventore e tra i più influenti artisti della “3D Street Art“.

Kurt Wenner, Incident at Waterloo
©Kurt Wenner, Incident at Waterloo

Dopo aver conseguito gli studi alla School of Design di Rhode Island e all’Art Center College of Design di Los Angeles, lavora alla NASA come illustratore spaziale.
La passione e la volontà di approfondire gli studi sull’arte classica, lo porteranno a trasferirsi in Italia nel 1982.

«Purtroppo la capacità di creare tali disegni e degli apprendisti artigiani e degli operai di interpretarli, è stato perso per diverse generazioni. Perché è ormai raro che un artista contemporaneo sia in grado di progettare opere d’arte di questo livello, mentre tutte le arti hanno subito un profondo cambiamento. Gli anni passati in Italia mi hanno fatto capire ed apprezzare questo importante patrimonio»

 

Kurt Wenner, Reflections
©Kurt Wenner, Reflections

Per anni Wenner viaggerà per l’Europa studiando le grandi opere dei maestri ed in seguito, entrando in contatto con l’arte dei madonnari, comincerà a sperimentare le tecniche del trompe-l’œil, stile pittorico che ritroviamo già in Mantegna o Bramante, sebbene il termine venga collocato nel periodo barocco.

Kurt Wenner, The Flying Carpet
©Kurt Wenner, The Flying Carpet

Anche per finanziare i propri studi, Wenner inizia così a dipingere nelle strade di Roma, sperimentando e spaziando fra tecniche e materiali differenti, fino a creare quello stile di pavimentazione anamorfica, che prenderà poi il nome di “prospettiva iperbolica di Wenner”.

In pochi anni arrivano premi e riconoscimenti da tutta Europa, che lo porteranno ad esser elevato a Maestro di questo genere d’arte.

«L’anamorfosi è una scienza precisa, un espediente di prospettiva con sue proprie regole, studiato da Piero della Francesca, Masaccio e da molti altri artefici del Primo Rinascimento»

Nel 1991, l’artista fu chiamato ad eseguire una creazione, per la quale si ispirerà al Giudizio Universale, per onorare la Visita Apostolica alla Diocesi di Mantova di Papa Giovanni Paolo II.

Per l’iniziativa di Greenpeace e Avaaz, firmata da un milione di cittadini europei al fine di vietare gli OGM, nel 2010 Wenner esegue una rappresentazione in 3D di un campo agricolo, di fronte alla sede della Commissione UE.

Kurt Wenner, Greenpeace Million Signatures
©Kurt Wenner, Greenpeace Million Signatures

Anche se la sua fama è maggiormente legata alle illusioni ottiche su strada, Kurt Wenner è autore di installazioni 3D, disegni architettonici e sculture, tanto che il Kennedy Center, lo ha premiato per «l’eccezionale contributo all’educazione artistica»

Kurt Wenner, Dies Irae
©Kurt Wenner, Dies Irae

Forse a rendere ancor più straordinario il lavoro di Kurt Wenner, è che proprio come accade alle opere dei madonnari, anche i suoi dipinti sottostanno alle leggi del tempo e della natura, sopravvivendo così, solo grazie a fotografie e video.

Kurt Wenner, Spiderman
©Kurt Wenner, Spiderman